Come non pagare Equitalia… o almeno sospendere le cartelle esattoriali

Tag 17 Luglio 2018  |
Nessun voto espresso
Loading...

Sospensione Cartella Esattoriale Equitalia

La legge di stabilità 2013  (legge n. 228/2012, Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato) prevede delle nuove modalità di sospensione delle cartelle esattoriali.

In particolare, si prevede un procedimento di sospensione immediata dell’attività di riscossione in caso di presentazione di una dichiarazione motivata del debitore.

La motivazioni possono essere diverse:

  • prescrizione o decadenza del credito;
  • sussistenza di provvedimento di sgravio;
  • sospensione amministrativa (dell’ente creditore) o giudiziale
  • altra causa di non esigibilità del credito.

Come richiedere la sospensione

L’istante dovrà presentare ad Equitalia (ovvero il concessionario per la riscossione competnete), anche in via telematica, una dichiarazione motivata entro 90 giorni dalla ricezione del primo atto di riscossione utile. L’istanza dovrà essere documentata e motivata.

La domanda può essere presentata direttamente agli sportelli di Equitalia, oppure inviata via raccomadata, fax o via email.

Successivamente, sarà competenza esclusiva degli enti creditori verificare la regolarità della documentazione fornita dal contribuente e comunicare l’esito, positivo o negativo, delle verifiche sia al cittadino sia a Equitalia.

Se dopo 220 giorni dalla presentazione della domanda l’ente creditore omette di inviare le comunicazioni descritte sopra, le somme contestate vengono annullate di diritto.

Tipologie di sospensione

Possiamo avere una sospensione amministrativa. In questo caso, la sospensione viene disposta dall’ente creditore d’ufficio o su richiesta del contribuente, in attesa della pronuncia dell’ente sulla domanda di sgravio o che l’autorità giudiziaria emetta la sentenza sul ricorso.

Ancora possiamo avere: la sospensione giudiziale, la quale è disposta dal giudice (commissione tributaria o giudice ordinario) su richiesta del contribuente.

Affinchè si possa ottenere la sospensione sarà necessario dimostrare il pericolo di danno grave e irreparabile connesso al pagamento degli importi richiesti in cartella.

Tramite il modulo sottostante è possibile contattare lo studio legale di riferimento al fine di avere un parere sommario o un breve consulto sulla propria problematica.
La compilazione e l'invio dello stesso non comporta alcun onere o spesa da parte del richiedente.
Dopo aver ricevuto il parere preliminare, laddove vi siano i presupposti, l'utente potrà decidere liberamente se affidare o meno la propria posizione allo studio legale di competenza.
Cordialità.
Nome :
Cognome :
Città :
Provincia :
Telefono :
E-mail :* il riscontro verrà fornito tramite mail

Oggetto :

Vi contatto per esporre quanto segue:

* tutti i campi sono obbligatori

Accetto le condizioni per l'utilizzo del servizio ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali in conformità alle finalità di cui all' Informativa sulla Privacy.

feedback
I Feedback dei nostri clienti