Per sostituire gli infissi è necessario l’approvazione del condominio

Tag 18 Luglio 2018  |
(3,00 su 5)
Loading...

Condominio: quando e come posso sostituire gli infissi

In linea di massima in ogni condominio e regolamento urbanistico è necessario rispettare il decoro architettonico del palazzo ed in generale del quartiere residenziale.

Nel caso specifico ci limitiamo ad esaminare la problematica dal punto di vista condominiale e in che termini il condominio può obbligarci a sostituire o scegliere gli infissi del nostro appartamento.

Nel caso in cui avete necessità di un avvocato per una causa condominiale vi invito a leggere il seguente articolo: consulenza sostituzione infissi condominioScelta avvocato per causa condominiale.

Posso sostituire gli infissi senza alcuna approvazione del condominio

Non è necessaria alcuna autorizzazione per fare dei lavori nel proprio appartamento e nello specifico anche per sostituire gli infissi e finestre.

Pertanto il condominio non potrà impedire la sostituzione ma al contrario potrà condizionare la scelta degli infissi da installare, in quanto deve essere congruo rispetto all’estetica del palazzo e relativo decoro.

Chiaramente, nonostante, quanto sopra la sostituzione degli infissi rimane a carico di ciascun proprietario e non vi sarà alcuna partecipazione o contributo da parte del condominio.

Questo comporta che il proprietario non può essere obbligato alla sostituzione degli infissi, salvo l’approvazione all’unanimità.

Il rispetto del decoro architettonico dell’edificio

Tutti i condomini sono tenuti ad osservare e rispettare il decoro architettonico dell’immobile.

Diversamente ci troveremo nella situazione in cui ogni condomino potrebbe installare finestre per forma, colore e dimensioni differenti in violazione di una generale tutela delle strutture architettoniche e fisionomia dell’edificio nel suo complesso.

Sul punto è intervenuto recentemente il Tribunale di Milano con sentenza n. 836 del 25.01.2018, in cui si sostiene che il decoro architettonico risulta pregiudicato laddove non si rispetta e mantiene l’uniformità estetica e visiva dell’immobile.

Sarà il Giudice a dover valutare se in concreto la modifica pregiudichi l’uniformità ed il decoro dell’immobile, risultando pertanto illegittima.

D’altra parte delle lievi difformità debbono ritenersi non pregiudizievoli e pertanto non soggette al veto del condominio.

Restiamo a disposizione per fornirvi un parere sommario gratuito sulla vostra vicenda tramite il relativo avvocato per condominiomodulo assistenza.

Tramite il modulo sottostante è possibile contattare lo studio legale di riferimento al fine di avere un parere sommario o un breve consulto sulla propria problematica.
La compilazione e l'invio dello stesso non comporta alcun onere o spesa da parte del richiedente.
Dopo aver ricevuto il parere preliminare, laddove vi siano i presupposti, l'utente potrà decidere liberamente se affidare o meno la propria posizione allo studio legale di competenza.
Cordialità.
Nome :
Cognome :
Città :
Provincia :
Telefono :
E-mail :* il riscontro verrà fornito tramite mail

Oggetto :

Vi contatto per esporre quanto segue:

* tutti i campi sono obbligatori

Accetto le condizioni per l'utilizzo del servizio ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali in conformità alle finalità di cui all' Informativa sulla Privacy.

feedback
I Feedback dei nostri clienti